Modica

il cui nome originerebbe dal fenicio Mùtika o dal siculo Mùrika chiamata in seguito Μότουκα dai greci. Fino al XIX secolo è stata capitale di una Contea che ha esercitato una vasta influenza politica, economica e culturale, tanto da essere stata annoverata tra i feudi più potenti del mezzogiorno.

La città sorge sulla confluenza di due fiumi a carattere torrentizio che dividono l'altopiano in quattro colline: Pizzo a nord, Idria ad ovest, Giganta ad est e Monserrato a sud. I due fiumi, Pozzo dei Pruni e Janni Mauro ormai asciutti e coperti nel tratto urbano, si uniscono a formare il Modicano, il cui alveo è stato coperto nei primi del Novecento divenendo l'odierno Corso Umberto I, asse principale della città. Lungo le rive dei fiumi sorgevano ben 23 mulini ad acqua e 17 ponti, che consentivano il transito di uomini, animali e carri da un lato all'altro, fu cosi definita la città più singolare d'Italia, dopo Venezia.

A Modica è nato Salvatore Quasimodo Poeta e premio nobel nel 1959.

Esponente di rilievo dell’ermetismo, ha contribuito alla traduzione di testi classici e soprattutto dei lirici greci, ma anche di opere teatrali di Shakespeare e Molière.

Altro personaggio importante nella storia di Modica è Tommaso Campailla, nato a Modica nel 1668, la cui abitazione si trova ai piedi della torre dell’orologio di fronte la casa di Salvatore Quasimodo.

Fu poeta astronomo e filosofo di fama Europea, Tuttavia Tommaso Campailla divenne famoso per una invenzione in campo medico; la cura della sifilide attraverso l’uso delle “Botti Mercuriali”

Modica vanta un ricco repertorio di specialità gastronomiche, risultato della contaminazione delle diverse culture che l'hanno dominata. Oggi è nota soprattutto per la produzione del tipico cioccolato di derivazione azteca. Vi ricordiamo l’evento enogastronomico ChocoModica.

Gli eventi religiosi sono : la festa della “Madonna Vasa Vasa”Che si svolge da secoli nel giorno di Pasqua, la festa di San Giorgio il 23 aprile, la festa di San Pietro 29 Giugno e della Madonna delle Grazie nella terza domenica di maggio.

_________________________________________________________________

The name Modica could have origin from the Phoenician “ Mùtika “ or from the Sicilian “ Mùrika “, but with Greeks it changed in “ Mòtouka “. Until the XIX century Modica was a capital of a county that had a large political, economic and cultural influence, so in this way it became one of the most powerful fief in south Italy.

The town is born on the confluence of two torrents that share the tableland in four hills: Pizzo at North, Idria at west, Giganta at east and Monserrato in south. The two torrents, “ PozzodeiPruni” and “Janni Mauro” already dry and covered in the urban tract, join together to create the “Modicano”: its river bed covered in early ‘900 became Corso Umberto I, the main street in Modica. Along the banksthere were 23 water mills and 17 bridges, to give the way to people, animals and carts from a side to another. For this reason the town was defined the most singular town, after Venice.

In Modica was born Salvatore Quasimodo, poet and Nobel prize in 1959. He was one of the hermeticismspokesmen, he translated classic plays, above allgreek lyrics, but also Shakespeare and Molière plays.

Another important man in the history of Modica is TommasoCampailla: he was born in Modica in 1668, and he lived near the clock tower, just in front of Quasimodo’s house. He was well-known in Europe as a poet,

astronomer and a philosopher, although he became famous thanks to his discovery in syphilis treatment, usingmercurial barrels.

Modica has a rich variety of deli, result of different cultures that dominated it. Today is famous for its particular chocolate prepared with an Aztec recipe. There is an important event dedicated to this chocolate, called “chocomodica”.

The most important religious events are: the “ Madonna Vasa Vasa “, during Easter, St. George on 23rdof April, St. Peter on 29th of june and the “ Madonna delle Grazie “ on the third Sunday of May.

________________________________________________________

Con Trenino Barocco vedrai :

il centro storico di Modica bassa e Modica alta 

i monumenti Unesco più importanti magnifici panorami e i luoghi più visitati della Fiction Montalbano.

Con il ticket di Trenino Barocco Città di Modica è possibile visitare Ragusa e Scicli con uno sconto di 1 euro sugli altri biglietti dunque il ticket sarà di €uro 4,00 ed i bimbi sono sono sempre ospiti nostri gratuitamente.

____________________________________________________________

Get on board! You will see the historical centre concerning lower and upper town, the most important UNESCO monuments and Montalbano’s places.